Dai celti…ai pietrificatori!

Quando si dice che non si smette mai di imparare e di scoprire! Ho da poco finito di leggere il “Pietrificatore di Triora”

che girovagando in biblioteca, ho trovato un libro che reputo molto interessante. “Il mistero dei celti” di Gerhard Herm, diciamo una guida su questo misterioso e affascinante popolo e della sua civiltà.

I celti esistono ancora. O almeno, esiste una “differenza” celtica che in Irlanda, in Galles, in Bretagna, continua ad accendere passioni. Celti furono i primi veri, temibili “barbari” con cui i romani si scontrarono; i primi rivali la cui civiltà non si fosse formata nella domestica e variopinta ressa degli scali sul Mediterraneo, ma nelle cupe foreste che coprivano gran parte del continente, in vaste pianure nebbiose traversate da fiumi maestosi, sulle fredde coste settentrionali e sotto cieli bassi. Strabone e Diodoro Siculo raccolsero le notizie e gli stupori che, a proposito dei celti, circolavano nel mondo ellenizzato: riferirono quel che si diceva del loro furore guerresco e della loro infantile passione per gli ornamenti, i monili, le vesti sgargianti; accennarono all’esistenza, presso i celti, di poeti lirici (i bardi) e di filosofi e teologi (i druidi); descrissero i lunghi banchetti su pelli di cane o di lupo, vicino ai camini dove ardevano grandi fuochi.


Non nego la mia “lievissssima” passione a riguardo!…E poi i “pietrificatori” o per meglio definirli i “mineralizzatori”, ovviamente anch’essi ostacolati dalla società del loro tempo; qualunque sia la diceria del tempo…ritroviamo la coppia vincente scienza o magia …(stregoneria)?!
Tornando a Triora! Il paese delle streghe…e subito riaffiorano i miei ricordi.
Dalla Cabotina alla magica atmosfera di Piazza Beato Reggio; dal museo etnografico e della stregoneria ai suggestivi vicoli del paese fino ad inoltrarsi, attraverso i sentieri, negli incantevoli boschi della vallata; dalla magnifica ospitalità di Daniela del B&B “La Tana delle volpi”, all’allegra compagnia dei suoi abitanti. Ho lasciato alle spalle quel meraviglioso paese con la frase “da oggi non si torna più indietro, non sarà più nulla come prima!!!”.
Ma questa è un’altra storia…
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...